Chi sono

Lorenzo Izzo nasce a Calvi Risorta (CE) il 5 settembre 1964 da Giulio, operaio specializzato alla Moccia IRME, e Carmela Pomaro, casalinga.

In seguito, la famiglia si allarga con la nascita di altri due figli: Maurizio e Loredana.

Dopo le elementari con la maestra “Emilia”, frequenta le scuole medie al Convitto Nazionale Tulliano di Arpino seguendo il pensiero formativo “assecondare la curiosità naturale del fanciullo e lo spirito di osservazione e dirigerlo a fare piuttosto che dire come una cosa si fa”.

Da appassionato di sport e di tutto ciò che è movimento, si avvicina alla pallavolo e con la squadra calena raggiunge un buon livello.

Conseguito il diploma in Ragioneria nel 1983, nel dicembre del 1989 si laurea in “Economia e Commercio” con la tesi “L’industria dei laterizi in Italia”.

Nel giugno del 1990 é assunto in “Database Informatica” a Caserta.

Il 3 ottobre del 1993 sposa Giovanna Marrapese, laureata in materie letterarie e collaboratore tecnico della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Caserta, dalla quale avrà due figlie: Carmen, studentessa in medicina e chirurgia, e Teresa, studentessa al 5° anno in “Amministrazione, Finanza e Marketing” dell’ISISS “Ugo Foscolo” di Sparanise, rispettivamente di anni 22 e 18.

A luglio del 2000 consegue la seconda laurea in “Scienze Politiche” con la tesi “Il metodo logico-sperimentale di Vilfredo Pareto”.

Prima in Database Informatica, poi in EDS, HP ed infine in Maticmind, lavora nel settore dell’information technology.

In Italia, ha vissuto, per periodi piuttosto lunghi di trasferta, a Roma, Milano, Potenza, Taranto, Gela, Pavia, Livorno, Venezia, Torino, Genova, ecc. prestando la sua opera ai clienti quali Telecom Italia, Opel, Banca di Roma, Deutsche Bank Italia, ENI.

All’estero, ha lavorato per Banco Comercial Português (BCP) nel 1994 a Lisbona, General Motors ad Anversa nel 1995, Deutsche Bank a Francoforte nel 1998 e 2002 ed infine per ABN AMRO nel 2004 – 2005 ad Amsterdam.

Dopo una lunga parentesi con il MIUR, adesso svolge la sua attività lavorativa per INAIL.

Appassionato fin da quando era ragazzo, continua a coltivare  il suo hobby preferito: la storia.